Homo Pavonis

Marco Ceccarini
(arte)

€ 10,00
Presentazione
Marco Ceccarini ci offre lo splendore abbagliante del pavone e dalla sua dualità. Simbolo positivo di sole, nascita, ricerca di sè e resurrezione, ma anche negativo di vanagloria, apparenza e vacuità. L' Homo Pavonis - l'uomo del pavone - è l'uomo che, attratto dalla bellezza e dal trionfale decorativismo, rischia di rimanere vittima di Belial, il demone per antonomasia, nell'eterna lotta tra il bene e il male, l'essere e l'apparire. Ma attraverso le sue opere, noi c iscutiamo e troviamo una via di salvezza.
Ester Mistò
 
Critica
La fisicità della pittura viene declinata in modi differenti dall'artista, giunto da tempo ad una sorta di pointilisme a gocce aggettanti. Nella sua pittura, sempre ribollente di tentazioni decorative, visualità e tatttilità finiscono per coincidere. Dalla tattilità, ottenuta per reificazione del tocco di colore, è nata l'idea di invadere oggetti di uso comune con le gocce del suo puntinismo che talora creano itinerari lineari. Ecco, allora, nascere la prima sedia costellata dai sui tipici "bottoncini" pittorici e poi altre sedie, i tavoli, i paraventi e persino i manichini, che alternano decorazioni a occhio di pavone ad altre quasi atmosferiche, dai cromatismi più delicati, ammobiliando lo spazio espositivo messo a sua disposizione ... sulla scia del futurista Giacomo Balla.
Giorgio Di Genova
pag 32, € 10.00

Scheda Libro

Dalla redazione